Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
8

I migliori speakeasy di Parigi: cocktails, mistero e perdizione

Foto copertina via lecarnetdesbars.com

Salotti in penombra in cui rifugiarsi nelle sere d’inverno, angoli nascosti dove bere un whisky in tranquillità, luoghi non luoghi che esistono solo per chi li conosce. Scopri i migliori speakeasy di Parigi per rivivere l’atmosfera dell’America del proibizionismo per il tempo di una notte.

VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

Speakeasy: i bar con la porta nascosta...
Negli Stati Uniti tra gli anni ’20 e ’30, la vendita di alcolici era illegale. Allora: “Speak easy, boys”, “parlate piano, ragazzi”, sembra avesse detto un barista del Pennsylvania ai suoi clienti. Da allora il fascino dei bar segreti si è diffuso in tutto il mondo. Guardatevi intorno e cercate la porta nascosta. Ma fate attenzione, per i fuorilegge è importante essere molto discreti.

Candelaria

52 rue Saintonge, Paris 3 - Metro: Filles du Calvaire

candelaria parigiDall’esterno una normale taqueria messicana, ma non lasciatevi ingannare dalle apparenze. Aprite quella porta in fondo, non troverete uno sgabuzzino delle scope ma un accogliente speakeasy dalle luci soffuse e l’aria abbastanza glamour da renderlo uno dei più noti di Parigi. Accomodatevi tra cuscini colorati, vetrate e lucine per sorseggiare un Margarita, una birra messicana o un estroso cocktail personalizzato a base di agave.

Ma assicuratavi prima una buona porzione di tacos, tostadas o quesadillas se non volete finire in balìa dei simpatici barman. Consigliato per piccoli gruppi di amici o un primo appuntamento, Candelaria è molto piccolo. Quindi arrivate presto o prenotate tramite la pagina Facebook.


Secret 8

Il bar nascosto del Buddha Bar 
8/12 Rue Boissy d'Anglas, Paris 8 - Metro: Concorde

secret 8 buddha bar parigifoto via facebook.com/Secret8bybuddhabarNascosto nel mitico Buddha Bar, Secret 8 è il nuovo speakeasy da provare se siete clandestini chic. Alla carte, 10 signature cocktails, tra cui il vegetale #Nolimit composto da gin, riduzione di piselli e bacche di Sansho del Giappne, lime e acqua di cocco, o il più floreale Butterfly Requiem a base di Prosecco, sambuca all’olio essenziale di combava, limone e melograno.

Il nuovo insolito concept bar dall’ambientazione raffinata e l’ispirazione anglo-americana è l’indirizzo giusto per un’occasione speciale. Ma attenzione, per essere tra gli “happy few” bisogna procurarsi la password sulla pagina Instagram di Secret 8, decifrare l’enigma e comunicare la soluzione telefonando per la prenotazione. Non semplice, ma vale la pena.


No entry

Seminterrato di Pink Mamma
20 bis Rue de Douai, Paris 9 - Metro: Pigalle

no entry barfoto via bigmammagroup.comPrima di mangiare le pizze gourmet di Pink Mamma, scendete al piano di sotto. Dovrete attraversare un corridoio di celle frigorifere in cui sono esposti grandi pezzi di carne rossa, ma una volta entrati l’ambiente si fa caloroso, le luci soffuse, il personale cordiale. Tra divani in velluto rosa e bizzarre damigiane floreali in vetro, accomodatevi nella penombra per degustare antichi liquori italiani o uno dei cocktails su misura di Alberto Sinibaldi, ispirato alle specialità regionali italiane.

Viaggerete per lo stivale, dalla Val D’Aosta, composta da Vodka Ketel One, Caffè Espresso, Galliano Ristretto, Frangelico, liquore Sassolino, panna e crema di marroni, alla Puglia a base di Gin Tanqueray London Dry, crema di burrata, estratto di vaniglia, fiori d’arancio, lime, limone, bianchi d’uovo, sciroppo di zucchero di canna. Un piacere per gli occhi e il palato. Ma chi conosce il gruppo Big Mamma, conosce anche le sue file.


Golden Promise

Seminterrato della Maison du Saké
11 rue Tiquetonne, Paris 2 - Metro: Étienne Marcel

golden promise whisky barfoto via facebook/Golden-Promise-Whisky-BarSe andate per bere saké finirete per bere whisky, perché una porta ne nasconde sempre un’altra. Innumerevoli bottiglie color ambra sono perfettamente allineate sugli scaffali, divise in cinque spazi, di cui ognuno rappresenta una regione del mondo del whisky. Solo per intenditori.

Insomma, scendete nel seminterrato della Maison du Saké per scoprire l’eldorado del whisky.


Le Bistrot des Cinéastes

Primo piano del Cinéma des Cinéastes
7, Avenue de Clichy, Paris 17 - Metro: Place de Clichy

bistrot des cineastesfoto via cinema-des-cineastes.frCinema da bere. Preferite "The Artist" o "Le Redoutable"? Non parlo di film ma degli ottimi cocktails dello speakeasy per cinefili. Nel dubbio scegliete un Sergio, a base di Whisky Monkey Shoulder, limone, zucchero di canna, Angostura e uova.

Nel grande salone decorato dai sontuosi affreschi di Todfru, tra angoli di verde, pavimenti a scacchiera e poltrone in pelle, sorseggiate un calvados con i vostri registi preferiti.


Lavomatic

Primo piano della lavanderia a gettoni
30 Rue René Boulanger, Paris 10 - Metro: République

lavomaticfoto via parisbouge.comDate appuntamento ai vostri amici in questa lavanderia a gettoni. Una volta entrati, cercate la lavatrice giusta, premete il pulsante, una porta si aprirà e… voilà. Vi ritroverete in un simpatico salotto dagli arredi pop e cuscini kilim dai colori sgargianti. Sicuramente uno dei bar più insoliti di Parigi!

Da bere vini biodinamici o un buon cocktail. Per restare in tema, consigliamo Le DetoxOmatic, a base di barbabietola, cassis, liquore di carciofo, gin, limone e pompelmo. Ottimo se volete stupire con ironia.


Le Moonshiner

Nella pizzeria Da Vito
5 Rue Sedaine, Paris 11 - Metro: Bréguet-Sabin

moonshinerfoto via timeout.frQuesta volta dovrete entrare nella squallida pizzeria "Da Vito" e aprire la grande porta del frigo per ritornare negli Stati Uniti del proibizionismo. Un vecchio giradischi, divani in pelle e lumini sparsi vi faranno rivivere l’atmosfera degli anni ’20, degustando cocktails a base di whisky come il Kentucky's best Manhattan, con bourbon Eagle Rare e succo di ciliegia.

Ideale per i clandestini vintage che si aggirano nei dintorni di Bastille.


La Mezcaleria

1k Hotel Paris
13 Boulevard du Temple, Paris 3 - Metro: Filles du calvaire

mezcaleriafoto via 1k-paris.comEntrate all’hotel 1K e lasciatevi guidare da un lottatore mascherato o da una hostess latina che vi condurrà attraverso le cucine del ristorante dell’albergo fino alle porte della Mezcaleria. Tra cultura locale e spirito underground, il mezcal dunque è l’ospite d’onore, servito nei frutti tropicali, jicaras, o nei vasos veleros, bicchieri messicani incisi. 

Optate per El Diablito se volete un cocktail di Mezcal piuttosto virile o per il Corazon amato dalle donne. E controllate l’agenda, potreste ritrovarvi a muovervi su ritmi latini guardando le stelle attraverso il soffitto di vetro.


Le Bar de La Maison Souquet

In un’ex casa di piacere
10 Rue de Bruxelles, Paris 9 - Metro: Pigalle

maison souquetfoto via maisonsouquet.com“Là, tout n'est qu'ordre et beauté,/ Luxe, calme et volupté”, risuonano i versi di Baudelaire in questa antica casa di piacere della Belle Époque trasformata in hotel a 5 stelle. Tra la fantasia moresca del salone dalle mille e una notte e il giardino d’inverno, si nasconde il bar segreto dal camino monumentale, boiseries e ritratti di donne in pose lascive. Elisa, Louise, Valtesse, Manon, Loulou, le antiche cortigiane vi riporteranno nella Parigi del primo ‘900 tra cocktails esclusivi, liquori pregiati e millésimes.

Lasciatevi sedurre da Leïla, vodka infusa ai lamponi, Saint-Germain, succo d’arancia, di limone e ginger ale, ispirato alla famosa ballerina del Moulin Rouge.


Le Liquorium

Seminterrato di The Drink Doctor
9 Rue Saint-Denis, Paris 1 - Metro: Chatelet

le liquoriumfoto via facebook/liquoriumparisScendete nel seminterrato della brasserie The Drink Doctor per scoprire il suo cabinet de curiosités. Tra murales, poltroncine in pelle e arredi provenienti dal mondo intero, il fantastico mondo del dottor Drink offre rimedi mixologici e pozioni su misura che potete comporre voi stessi.

Un atelier vi farà creare una decina di cocktails in circa due ore, ma mettete in conto 125 euro.


Le Syndicat

In un ex negozio di telefoni
51 Rue du Faubourg Saint-Denis, Paris 10 - Metro: Château d’Eau

le syndacatfoto via lefigaro.frNascosto dietro la vetrina di un ex negozio di telefonia mobile del Faubourg Saint-Denis, interamente ricoperta da locandine, Le Syndicat è il ritrovo dei parigini radical chic.

Su un sottofondo di hip hop riscoprirete liquori francesi e cocktails di gran qualità tra tende, cuscini e luci soffuse in un ambiente che non ha niente di trasandato, eccetto l’ingresso.


Little Red Door

L’insolito bar del Marais
60 rue Charlot, Paris 3 - Metro: Filles du Calvaire

little red doorfoto via parisianist.comDietro la porta rosso vivo si nasconde uno dei migliori cocktails bar di Parigi che mantiene la sua reputazione dal 2012. Uno speakeasy minimalista che vi farà sentire a New York mentre sorseggiate un cocktail in veste vintage tra mattoncini e candele.


Serpent A Plume

Nel seminterrato di una boutique
24 Place des Vosges, Paris 4 - Metro: Saint-Paul

serpent a plume parigifoto via anousparis.frOltre l’apparenza di una classica boutique di Place des Vosges, lo speakeasy più segreto di Parigi si nasconde ancora una volta nel seminterrato. Tra divani bianchi anni ‘70, tavolini laccati e arte precolombiana, il bar dall’atmosfera Grand Budapest Hotel è il più segreto della capitale.

Degusta un Separate but Together con whisky Nikka e mousse di tè matcha in tranquillità prima che gli altri scoprano questo insolito bar.


Se conosci speakeasy ancora più segreti, non esitare a consigliarceli. "À la santé"!

8
Quanto ti è stato utile questo articolo?
Foto copertina via lecarnetdesbars.com
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI Parigi è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0