Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
70

Visita il Quartiere Latino: L’anima bohémienne della Rive Gauche

Paris Visite: abbonamento trasporti pubblici di Parigi e crociera sulla Senna Paris Visite: abbonamento trasporti pubblici di Parigi e crociera sulla Senna da 17€ prenota ora

Romantico, giovane, vivace, pieno di artisti e di facoltà universitarie, con il suo viavai di turisti e studenti e i suoi caffè dal tono bohémien. Il Quartiere Latino è un grande classico da visitare e rivisitare ogni volta che si viene a Parigi. Eccoci in uno dei quartieri parigini più autentici, a pochi passi da Notre Dame de Paris.

Cerchi un hotel in offerta nel Quartiere Latino?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità

Informazioni

Perchè Quartiere…Latino?

Questa zona di Parigi,  tra il V e VI arrondissement si chiama così perché in passato gli studenti e gli accademici che la frequentavano parlavano latino.

Il Quartier Latin è il simbolo della vita universitaria parigina ancora oggi; infatti proprio qui, tra il boulevard St. Michel e rue St. Jacques, si trova la Sorbona, la più prestigiosa università francese.

Tantissimi studenti animano la vita del quartiere e amano ritrovarsi nei caffè, nei cinema e nei locali della zona.

Quartiere Latino Parigi

Stradine, negozietti e piccoli bistrot: l’anima del Quartiere Latino

"Flâner”, come dicono i francesi, cioè passeggiare senza fretta: per apprezzare la vera anima del Quartiere Latino prendetevi almeno un paio d’ore di tempo.

Dal Boulevard Saint-Germain a Place Monge passando per Rue des Écoles, l'Hôtel de Cluny e il Jardin des Plantes, non trascurate le viuzze più nascoste oltre ai boulevard più conosciuti e lasciatevi sorprendere da negozietti, mercati e piccoli bistrot di quartiere.

Fermatevi ad acquistare un souvenir, bevete qualcosa in uno dei tantissimi caffé e, perché no, provate una delle più incredibili crêpes di Parigi!

…il boulevard più frequentato

Boulevard Saint-Michel o Boul' Mich, come lo chiamano affettuosamente gli studenti, è la strada più vivace del quartiere Latino.

All'incrocio con piazza Saint-André-des-Arts si trova la grande fontana con la statua di bronzo di San Michele e i due leoni alati che è un punto di ritrovo frequentatissimo e che vi consigliamo di ammirare specialmente di sera quando è illuminata.

  • Per un’esperienza tutta parigina, fate una sosta sui suoi gradini bevendo una birra mentre guardate gli artisti di strada che si esibiscono proprio lì davanti.

Proseguendo per rue de la Bûcherie, al numero 37 trovate la famosissima libreria vintage Shakespeare&Co, un vero “must” del quartiere. Anche se non siete grandi lettori, il suo fascino vi catturerà per la quantità di libri, l’arredamento, la particolarità di alcuni scaffali e i tanti oggetti d’epoca.

Quartiere Latino Saint Severin flickrfoto di georgemoga via flickr… e le piccole stradine


Passeggiando nel Quartiere Latino vi troverete immersi in una serie di piazzette e stradine come rue de la Huchette e rue de la Harpe - alcune sono lastricate con ciottoli, altre così strette da poter passare solo in fila indiana come rue du Chat Qui Pêche.

Queste viuzze sono davvero caratteristiche, costellate di librerie storiche, boulangerie, brasserie, negozietti di dischi e fumetti, drogherie e antiquari.

E’ meraviglioso perdersi in questi vicoli che sono l’anima del Quartier Latin.

Locali etnici e caffé storici

Nel Quartiere Latino si susseguono localini di ogni tipo che trasmettono un calore davvero particolare.

Siamo in una zona dove è molto facile trovare ristoranti per tutte le tasche e tutti i gusti, perfetti per pranzare, cenare e vivere le serate parigine. Ci sono ristoranti italiani, greci, mediorientali, giapponesi (molti dicono che qui si può assaggiare la migliore cucina etnica di Parigi!) e ovviamente non manca la cucina francese.

  • Per gustare una delle migliori crêpes della città, fate una sosta alla Crêperie De Cluny in Rue de la Harpe 20, ne troverete di vari gusti, sia dolci che salate, e i prezzi sono buoni.

Non potete venire nel Quartier Latin e non sedervi in uno dei suoi caffé storici. Molti dei più importanti artisti, filosofi e scrittori hanno vissuto in questo quartiere nel corso della storia e hanno frequentato uno dei suoi leggendari caffè.

Brasserie Lipp e Café de Flore in Boulevard Saint-Germain e Les Deux Magots in Place Saint-Germain des Prés sono alcuni tra i più famosi. Qui si sono seduti Hemingway, Picasso, Proust, Chagall solo per fare alcuni nomi…

Saint Severin Quartiere Latinofoto via commons wikipediaChiese antiche, monumenti e musei

Nel Quartiere Latino vi imbatterete in alcune chiese antiche ricche di fascino che per la loro storia e architettura meritano assolutamente una visita, come Saint-Julien-Le-Pauvre e, in rue des Prêtres St Sevèrin, la chiesa gotica di Saint Sevèrin, forse una delle più affascinanti di Parigi.

Merita una sosta anche la Chiesa di Saint-Etienne-du-Mont, all’angolo di Rue Clovis, dove sono conservate le spoglie di Sainte Geneviève e di due illustri personaggi del seicento francese, Pascal e Racine.

  • Vi consigliamo di assistere ad un concerto di organi, ne vengono organizzati spesso a Saint Sevèrin (bellissimo quello di Natale) e l’atmosfera è unica.

Adiacente alla chiesa di Saint Julien le Pauvre c’è Place René Viviani, la piccola piazza dove trovate il più antico albero di Parigi e la fontana di Saint-Julien L’Hospitalier. Vi assicuriamo che da qui la vista sulla vicinissima Notre Dame è impagabile.

Non sono i musei l’attrattiva principale del quartiere Latino ma anche in queste vie non ne mancano.

Uno di questi si trova all’interno dei magnifici Giardini del Lussemburgo ed è il Musée du Luxembourg, che ospita prestigiose collezioni temporanee d’arte.

In Place Paul Painlevé vicino Rue des Écoles c’è invece il Musée de Cluny chiamato anche Musée du Moyen Âge dove vi aspetta una delle più belle collezioni d’arte medievale al mondo con moltissimi reperti e manufatti di artigianato (bellissimi gli arazzi). Qui trovate anche i resti delle terme gallo-romane.

Soprattutto se siete con bimbi al seguito, all’interno del Jardin des Plantes dovete visitare lo Zoo e il Museo di Storia Naturale che offre tutta una serie di esposizioni interattive ed istruttive.

I più piccoli resteranno incantati dalla sezione dedicata ai dinosauri!

Impensabile non visitare il Panthéon, un luogo assolutamente maestoso. Nella sua cripta trovate le tombe di grandi personaggi che hanno onorato la Francia come Voltaire, Rousseau, Zola e Marie Curie.

Se l'esterno vi sbalordirà, l'interno vi lascerà incantati dallo stile neoclassico delle colonne e dagli affreschi giganti alle pareti!

Il cuore verde del quartiere: Jardin des Plantes e Jardin du Luxembourg

A poca distanza da Saint-Germain-des-Prés ci sono i Giardini del Lussemburgo, un'oasi verde del quartiere e di tutta Parigi. Nonostante sia molto grande, questo parco è quasi sempre pieno di persone che si rilassano, passeggiano e fanno jogging.

Vi basterà buttare l’occhio per notare che ovunque, soprattutto intorno alla grande fontana centrale, ci sono le classiche sedie di ferro verdi che si possono usare gratuitamente; i parigini adorano prendersi qualche ora per mangiare una baguette a pranzo e prendere il sole.

Se la giornata è bella potreste fermarvi in una delle boulangerie della zona e assaggiare qualche altra specialità da asporto, come la quiche.

Jardin des Plantes vivicity

Non lontano dalla Grande Moschea, si trova un parco magnifico in cui è piacevolissimo passeggiare, il Jardin des Plantes. Potete arrivarci facilmente in metropolitana scendendo alle stazioni Gare d'Austerlitz o Jussieu.

Il massimo che potete desiderare per una passeggiata tranquilla tra piante di tutte le varietà, alberi secolari e fiori che sbocciano in qualsiasi periodo dell’anno.

Rue Mouffetard e il mercato “La Mouffe”

Da Place de la Contrescarpe ha inizio la lunga e pittoresca Rue Mouffetard, una via vivacissima, piena di colori e profumi dove è d’obbligo farci un salto.

Ve la consigliamo soprattutto se amate la gastronomia perché è un susseguirsi di pasticcerie, boulangerie, banchi di frutta e formaggerie di ogni sorta (impossibile resistere alla tentazione di una baguette con del formaggio di capra!), ma qui trovate anche librerie, negozi di dischi, fumetti e caffè.

Il mercato di Rue Mouffetard, chiamato affettuosamente dai parigini “La Mouffe”, è uno dei più famosi di Parigi. I francesi adorano affollare questo marché tutti i giorni ma specialmente di domenica, per acquistare prodotti freschi e di qualità alle tantissime bancarelle. Fateci un giro se volete respirare un’atmosfera tutta parisienne.

Tour e Attività

Dove si trova

Come arrivare

Se vi state muovendo a piedi e siete in zona Notre-Dame, siete davvero vicini: attraversate uno dei ponti che portano sulla riva sinistra e siete arrivati (Pont Au Doble, Petit Pont e Pont Sain Michel).

Se arrivate in Metro dovete scendere a Cluny-Sorbonne della linea 10 o a Saint Michel della linea 4 (attraversando poi il ponte).
Per arrivare al Panthéon è preferibile la linea 10, stazione Maubert-Mutualitée o Cardinal-Lemoine.

pubblicato il 04/06/2013
aggiornato il 05/10/2017
70
Quanto ti è stato utile questo articolo?

Alloggi a Parigi per tipologia

VIVI Parigi è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0