Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
4

Rouen: Cosa vedere nella città-museo dell'Alta Normandia

Scorpi i migliori tour guidati e attività che puoi fare a Rouen Scorpi i migliori tour guidati e attività che puoi fare a Rouen da 10€ Vedi le Offerte

Città-museo, Rouen è un gioiello di architettura gotica dove è bello passeggiare nell’antico centro medievale tra case a graticcio, stradine in pietra e maestose chiese. La capitale dell’Alta Normandia, soprannominata da Victor Hugo “città dai 100 campanili”, è una città d’arte e di storia che preserva il suo passato senza rinunciare al nuovo.

Scrigno di storia e storie, Rouen è rimasta un autentico centro medievale normanno che neanche la guerra dei cent’anni e la seconda guerra mondiale hanno potuto scalfire. Il suo volto, però, porta i segni del suo passato. Teatro del martirio di Giovanna d’Arco, messa al rogo nel 1431 nella place du Vieux Marché, Rouen riecheggia ancora del tormento di quella che è poi diventata eroina nazionale francese. Ritornate ai tempi della caccia alle streghe.

Culla del rinascimento e dell’impressionismo, nonché città natale del celebre drammaturgo Corneille e del romanziere Gustave Flaubert, Rouen ha incantato i grandi scrittori dell’800 e i pittori impressionisti tra cui Claude Monet. Ha attratto numerosi commercianti lungo il corso della Senna e oggi affascina numerosi turisti per i suoi antichi monumenti, musei d’arte contemporanea ed eventi internazionali. Scoprite come godervi al meglio Rouen.

Rouen è in gran parte pedonale, quindi preparate scarpe comode e dirigetevi verso la città vecchia sulla riva destra della Senna.

Un giro nella città vecchia: da Notre-Dame a La Maison Sublime

La Cattedrale cara a Monet

rouen cattedrale

La prima tappa del vostro itinerario è naturalmente la cattedrale Notre-Dame, una delle più grandi e sfarzose chiese gotiche di Francia, tra le poche ad aver conservato il palazzo arcivescovile accanto.

Il fascino della cattedrale non è sfuggito a Claude Monet che ha dipinto 30 quadri del capolavoro gotico in ogni ora del giorno per coglierne ogni minima sfumatura di luce.

Perciò si dice che l’impressionismo sia nato proprio a Rouen.

Potreste rimanere incantati per ore come Monet a guardare la sua facciata o entrare e visitare il suo interno, la Torre Centrale, alta 151 metri, e la Torre di Burro, realizzata con i proventi di coloro che in Quaresima non rinunciarono al loro panetto. Non dimenticatevi di cercare il cuore di Riccardo Cuor di Leone.

Se capitate d’estate, la facciata della cattedrale risplenderà di luci e suoni per “Les Nuits Impressionistes”.

L'orologio astronomico tra i più antichi d'Europa

rouen orologio

Viaggiate nel tempo al Gros-Horloge, uno dei più antichi d’Europa.

Accanto alla torre del campanile, ammirate l’arcata rinascimentale, a cavallo dell’antica via principale cittadina, la rue du Gros-Horloge, sormontata da un orologio astronomico dai due quadranti riccamente decorati del 1389.

Ma non limitatevi ad osservarlo dall’esterno, entrate per visitare la sala dei quadranti e gli antichi appartamenti del governatore dell’orologio. Non perdete il meraviglioso panorama dalla cima.

Sulle tracce di Giovanna d’Arco

Nella place du Vieux Marché, dove venne messa al rogo Giovanna d’Arco, sorge la moderna chiesa Sainte Jeanne d’Arc dalle vetrate del XVI secolo che merita una visita. È un omaggio e un memoriale civile per commemorare la famosa eroina la seconda domenica del mese di maggio. Se osservate bene, la forma del tetto e delle sale ricorda quella delle fiamme che la bruciarono.

Continuate l’itinerario sulle tracce di Giovanna d’Arco alla Tour Jeanne d’Arc in cui si svolse il processo, e infine all’Historial Jeanne d’Arc per riscoprire attraverso un percorso scenografico la tormentata storia della “Pulzella d’Orléans”. Potete acquistare online il biglietto dell’Historial

Rouen gotica

Addentratevi poi in uno dei quartieri più antichi e più belli di Rouen per visitare la chiesa Saint-Maclou, gioiello dell’architettura gotica flamboyant. Proseguite all’Aître Saint-Maclou, antico cimitero parrocchiale creato durante la peste nera del 1348. È uno dei rari esempi di cimitero dell’epoca in Europa. Visitate, infine, l’abbazia Saint-Ouen, per ammirare ancora un altro esempio di architettura gotica tra archi, torri e pinnacoli.

Il quartiere ebraico di Rouen

Dirigetevi poi verso il quartiere ebraico della città per visitare il Palazzo di Giustizia costruito alla fine del medioevo. L’ala ovest del palazzo fu trasformato in Parlamento di Normandia nel 1499 da Francesco I. Nella corte interna del Parlamento è stato ritrovato un Monument Juif del 1976, oggi visitabile solo su prenotazione, che attesta l’importanza di Rouen come centro intellettuale europeo.

Non perdete La Maison Sublime, il più antico edificio ebraico dell’Europa occidentale costruito verso il 1100 sotto la corte del Palazzo di Giustizia. Questo edificio in pietra sarebbe l’unico esempio di yeshiva, scuola rabbinica medievale rimasta al mondo. Il nome di Maison Sublime viene da un graffito conservato su una parete dell’edificio: “Che questa casa sia sublime”. Informatevi all’ufficio del turismo di Rouen per le visite guidate.

Un giro per musei

Una volta finito il tour dei monumenti storici, inebriatevi d’arte al Museo delle Belle Arti tra le opere di Caravaggio, Rubens, Degas, i fratelli Duchamp, Fragonard, Modigliani, Velasquez, Poussin e Géricault. Il museo ospita una delle più ricche collezioni di Francia e la più importante collezione impressionista fuori Parigi: Monet, Sisley, Pissarro, Renoir.

Per gli amanti della ferramenta, Rouen vanta il Musée de la Ferronnerie nella chiesa gotica Saint-Laurent, una collezione unica al mondo di 12000 oggetti di ferro.

Assolutamente da non perdere: il Panorama XXL, l’unico spazio culturale in Francia a esporre i giganteschi affreschi dell’artista tedesco Yadegar Asisi, 31 metri di altezza per 32 di larghezza, dal realismo sconvolgente. Pensate ad acquistare il biglietto online.

Gli infaticabili possono continuare il percorso al Jardin des Plantes, al Musée de la Céramique, al Musée des Antiquités, al Musée Flaubert et d’Histoire de la Medecine, al Musée d’Histoire Naturelle o al Musée Corneille. Rouen incontra i gusti di tutti.

Altrimenti sedetevi in un caffè della place du Vieux Marché e riprendete fiato ammirando la bellezza dell’antica piazza che fu teatro di condanne capitali e fulcro della vita sociale di tutti i tempi.

Shopping, spettacoli e sport

Roen Normandia

Rouen non è solo la città-museo, ma una moderna e vivace cittadina piena di negozi e indirizzi alla moda. Percorrete la bellissima rue Eau-de-Robec per ammirare le splendide botteghe di antiquari e continuate a passeggiare tra le vie del centro in cerca di vetrine interessanti.

Immergetevi nella sua fervente vita culturale. Consultate il programma dei teatri, dell’Opéra e della sala da concerti, Le 106, che propone 100 eventi all’anno. Ne troverete uno che fa per voi.

Gli amanti dello sport, invece, sapranno sfruttare le banchine della Senna per correre o andare in bicicletta. Potrete pattinare sul ghiaccio al patinoire Guy Boissière, aperto da settembre a maggio, andare a pesca di salmoni, carpe e trote lungo i 24 fiumi della Seine-Maritime o fare immersioni al club subaquatique rouennais.

D’inverno Rouen risplende delle luci dei mercatini di Natale, d’estate, invece, l’appuntamento è per l’Armada, il più grande raduno di velieri al mondo. Migliaia di marinai di tutte le nazionalità passeggiano per le vie di Rouen. Non perdete l’occasione di toccare il loro pompon portafortuna.
Per seguire da vicino l’Armada, se le banchine della Senna sono stracolme di gente, salite sullo City Skyliner, la più grande torre panoramica mobile del mondo o imbarcatevi per una minicrociera.

Dove mangiare a Rouen

Rouen è al secondo posto in Francia per numero di ristoranti citati dalle guide gastronomiche in rapporto al numero di abitanti. Dunque, avrete vasta scelta tra bistrot, brasserie, ristoranti tradizionali o più alla moda.

Se invece volete andare sul sicuro scegliete uno dei 16 ristoranti più prestigiosi di Rouen, compresi gli stellati: Auberge des Ruines, Gill, In Situ, L’Empreinte, La Couronne, Le 6eme sens, Le café Victor - Best Western Hôtel de Dieppe 1880, Le Réverbere, Le Saint Hilaire, Les Capucines, Les Caves Pierre Noble, Les P’tits Parapluies, Ma boulangerie, Ma boulangerie Vieux-Marché.

Questi ristoranti fanno parte dei Toques Rouennaises e riuniscono i migliori chef della città che reinterpretano la cucina locale. Tra questi, consigliamo di andare una volta a La Couronne per assaporare l’autentica cucina normanna. È la più antica locanda di Francia, poiché risale al XIV secolo, dalla caratteristica faccia con travi in legno a vista che ha resistito ai bombardamenti del 1944. Un luogo mitico dove re e regine, capi di Stato, artisti, vedettes e scrittori si sono seduti alle sue tavole.

Le specialità dell’Alta Normandia

Tra le specialità di Rouen, terrina d’anatra, sogliola alla normanna, piedino di agnello e l’anatra à la rouennaise. Oppure scegliete i menu impressionisti proposti da diversi ristoranti, ispirati ai carnet di cucina di Monet, ma attenzione alle trappole per turisti.
Se avete, invece, la possibilità di cucinare andate a fare la spesa nei bellissimi mercati di Rouen, come il mercato della place Saint-Marc, dove trovare i migliori prodotti gastronomici della città.

La regina in Normandia è la mela, quindi, impossibile non assaggiare zucchero di mela, gelatine di mele, torta di mele, sidro e calvados. Non sottovalutate il cioccolato e le birre. Ma soprattutto dimenticate problemi di colesterolo e diete varie, e fatevi servire un buon piatto di formaggi. Chiedete in particolare il Camembert, il Neufchâtel, il Pont-l’Évêque e il Livarot. O partite per la route des fromages e la route du sidre attraverso la Normandia. 

Nei dintorni di Rouen

rouen architettura

Se siete amanti delle crociere controllate i tour sui battelli che ripercorrono la Senna da Parigi a Honfleur con scalo a Rouen.

Imbarcatevi per una crociera sulla Senna o sul Lutèce per visitare l’Île Lacroix, La Bouille e il porto turistico di Rouen. Altrimenti partite per un giro delle splendide abbazie lungo il fiume: Jumièges, Saint Georges de Boscherville o Saint Wandrille.

Rouen è inoltre il punto di partenza ideale per un tour dei parchi e giardini della Normandia: i Jardins de l’Angelique a Montmain, il Clos de Coudray nel Pays del Caux, il Bois de Moutiers a Varengeville.

Volendo continuare il viaggio in Normandia, potreste andare Giverny, a un’ora di auto da Rouen, per visitare la casa dove visse e morì Claude Monet e dove dipinse le famose ninfee. Oppure potreste andare ad ammirare le spettacolari falesie bianche di Etretat o l’abbazia benedettina di Mont Saint-Michel passando da Caen e le famose spiagge dello sbarco in Normandia.

Come arrivare a Rouen da Parigi

In auto: Noleggiate una macchina o condividetela tramite siti come blablacar.

In pullman: Ouibus o Flixbus

In treno: partenza da Parigi Gare Saint-Lazare

Infine, avete la possibilità di scegliere uno dei tour organizzati di un giorno da Parigi


Scoprite come continuare il viaggio in Normandia tra le spiagge del D-Day, le scogliere di Etretat e il magico Mont Saint-Michel.

4
Quanto ti è stato utile questo articolo?
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI Parigi è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0