Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
34

Visita l'Île de la Cité: Il cuore del centro storico di Parigi

Scopri i Tour e le Attività che puoi fare per visitare l'Île de la Cité Scopri i Tour e le Attività che puoi fare per visitare l'Île de la Cité da 10€ Scopri le offerte
foto copertina di Falcon® Photography via flickr

Il cuore della città dove tutto ha avuto inizio, l’Île de la Cité è il centro di Parigi che separa le due rive della capitale francese. L’isola ha l’aspetto che il barone Haussmann le diede nel rinnovamento di fine Ottocento ma conserva ancora le tracce della Parigi romana e medievale. Seguiteci in un itinerario a piedi nell’Île de la Cité alla scoperta della culla di Parigi, prima di continuare la passeggiata verso la romantica Île Saint-Louis e il centro della Ville Lumière.

L’Île de la Cité è la meta ideale per una passeggiata culturale tra le icone di Parigi come la cattedrale di Notre-Dame o la Conciergerie, ma anche ottimo luogo di svago tra parchi, stradine e ponti sulla Senna dove andare alla ricerca di meravigliosi scorci della città, talentuosi artisti di strada e i più bei tramonti di Parigi. Se poi volete proprio fare i parigini, sedetevi sulle banchine della Senna per un picnic tra amici mentre ammirate le luci del giorno o della notte riflettersi nell’acqua.

Île de la Cité: Cosa vedere nel cuore del centro storico di Parigi

La passeggiata sull’Île de la Cité non può non iniziare dalla Cattedrale di Notre-Dame, cuore di Parigi e punto di riferimento da cui sono calcolate le distanze tra la capitale e le altre città di Francia. La stella di bronzo incastonata nella pavimentazione della place du Parvis de Notre-Dame, sul lato opposto rispetto all’ingresso principale della cattedrale, indica precisamente il point zéro des routes de France

Al momento la cattedrale di Notre-Dame è chiusa a causa dell’incendio divampato ad aprile 2019, ma appena sarà possibile, entrate nel più visitato dei monumenti gratuiti di Parigi. Purtroppo la grande guglia della cattedrale è stata distrutta dall’incendio, molte vetrate e l’organo sono stati danneggiati, ma la struttura della cattedrale si è salvata e attendiamo di rivederla presto aperta.

Notre-Dame è un capolavoro dell’architettura gotica francese. Sapevate che la cattedrale è stata teatro dell’incoronazione di Napoleone Bonaparte e dell’incoronazione illegittima di Enrico VI d'Inghilterra a re di Francia, oltre che della beatificazione di Giovanna d’Arco? 

La Cattedrale di Notre Dame: I luoghi salienti 

Nel transetto sud-orientale: il trésor, la raccolta di opere d’arte, oggetti liturgici e reliquie, tra cui la Santa Corona, che sembrerebbe essere la corona di spine portata da Gesù prima della crocifissione.

Notre Dame 03Senza dimenticare le torri di Notre-Dame: 422 gradini per salire in cima  alla facciata occidentale tra grotteschi gargoyles, la campana Emmanuel e l’incantevole panorama di Parigi dalla Galleria dei Sogni.

Era qui su che si rifugiava il gobbo di Notre-Dame, arso d’amore per la bella Esmeralda, nel romanzo di Victor Hugo. 


Uscendo, girate dietro Notre-Dame per scoprire il piccolo parco affacciato sulla Senna, square Jean XXIII, dal quale godrete di una bellissima vista sulla cattedrale. Nelle belle giornate è un’oasi di pace dove rilassarsi su una panchina all’ombra, dove fare un picnic o ascoltare i musicisti di strada di passaggio. 

Proseguite fino alla fine di square Jean XXIII per arrivare a square de l’Île de France dove troverete il Mémorial des Martyrs de la Déportation, il memoriale dedicato ai 160.000 cittadini francesi deportati e uccisi nei campi di concentramento nazisti durante la seconda guerra mondiale. L’ingresso è gratuito ed è situato al 7 quai de l'Archevêché. 

  • Se avete bisogno di riprendervi dal ricordo di quella pagina nera di storia fermatevi al n. 1 del Quai aux fleurs, da Le Petit Plateau, colorata ed eclettica brasserie, caffè e sala da tè. 

Il Pont Saint-Louis vi porterà sulla romantica Île Saint-Louis ma tornate indietro se volete continuare ad esplorare l’Île de la Cité. Costeggiate il fianco destro della cattedrale e ritornate sul Parvis de Notre-Dame. Sul lato destro vedrete l’Hôtel Dieu, il più antico ospedale di Parigi, fondato nel 651 e ancora in funzione, si apre ai visitatori in occasione di visite guidate o di eventi annuali come le Journées du Patrimoine (settembre), la Notte Bianca (settembre-ottobre) o la Festa della musica (21 giugno). Il giardino alla francese nella corte interna è un vero incanto. 

  • Nella piccola rue Chanoinesse, troverete Au Bougnat, un ottimo ristorantino di cucina francese rivisitata dall’ambiente accogliente, ideale per una cena gourmet. In alternativa, al numero 24 della stessa rue Chanoinesse troverete Au vieux Paris d’Arcole, un intimo e romantico ristorante dove rifugiarvi tra divani in velluto bordeaux, pareti tappezzate, ritratti e candele.  

La cripta archeologica dell’Île de la Cité

Riuscendo ancora sul Parvis de Notre-Dame, sul lato opposto all’ingresso della cattedrale, troverete la cripta archeologica dell’Île de la Cité, che offre un panorama unico sull’evoluzione urbana e architettonica dell’isola, cuore storico della capitale.

Sotto il Parvis, dunque, si nasconde un museo che ci riporta indietro di oltre 2000 anni, ai tempi della città gallo-romana che si era sviluppata sulla rive gauche della Senna sotto il regno dell’imperatore Augusto. La cripta inoltre conserva un muro di cinta del IV secolo, le fondamenta di un orfanotrofio medievale e un tratto del sistema fognario fatto scavare da Haussmann.  

Marché aux Fleurs: Il mercato dei fiori dell’Île de la Cité

Uscendo dalla cripta archeologica, prendete la rue de la Cité, costeggiate la prefettura di polizia e arrivate al Marché aux Fleurs nella place Louis Lépin, il mercato dei fiori dell’Île de la Cité che illumina questa piazza con i suoi colori e i suoi profumi fin dal 1808. Aperto dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 19.30, mentre la domenica, dalle 9:00 alle 19:00, si trasforma in un fantastico mercato degli uccelli. 

La Sainte Chapelle e le sue meravigliose vetrate

Poi prendete la rue de Lutèce e vedrete la Sainte-Chapelle attraverso il meraviglioso cancello dorato settecentesco del Palazzo di Giustizia.

sainte chapelle soffitti a voltaLa magnifica cappella nascosta nel Palais de Justice è un impressionante capolavoro gotico che vi lascerà stupefatti davanti alle più antiche vetrate istoriate di Parigi.

La fila all’ingresso è sempre molto lunga, quindi evitate gli orari di punta. Suggeriamo comunque di acquistare il biglietto in anticipo con ingresso prioritario.

BIGLIETTI SALTA LA CODA E TOUR PER VISITARE LA SAINTE-CHAPELLE


La Conciergerie: Palazzo Reale e prigione della Regina Maria Antonietta

Quindi continuando su Boulevard du Palais, sullo stesso lato della Sainte-Chapelle, vedrete la Conciergerie. È un palazzo reale costruito nel XIV secolo come parte del Palais de la Cité, poi diventato prigione e luogo di tortura.

Durante il periodo del Terrore furono incarcerati i presunti prigionieri della Rivoluzione prima di essere portati al Tribunale rivoluzionario, situato nel Palais de Justice. Tra i 2800 prigionieri ci fu anche la regina Maria Antonietta in attesa di essere ghigliottinata, e i radicali Danton e Robespierre. La Salle des Gens d’Armes poi è una bella sala trecentesca in stile gotico rayonnant, la più grande sala medievale d’Europa. 

È disponibile un comodo biglietto cumulativo che vi permette di visitare la Sainte-Chapelle e la Conciergerie (che si trovano una di fronte all'altra).


Uscendo e proseguendo sul Boulevard du Palais, all’angolo con il quai de l’Horloge troverete poi la Tour de l’Horloge, una torre che nel 1370 fu arricchita di un magnifico orologio pubblico, il più antico di Parigi. 

Continuate sul quai de l’Horloge per una piacevole passeggiata lungo la Senna, poi prendete la rue de Harlay e arrivate alla place Dauphine. È una delle cinque piazze reali di Parigi, insieme a Place des Vosges, Places des Victoires, Place Vendôme e Place de la Concorde, realizzate in stile grandioso perché potessero accogliere la statua del sovrano. La place Dauphine è un luogo tranquillo dove ammirare i palazzi d’epoca sul lato del Pont Neuf. 

  • Se camminando vi è venuta fame potreste fermarvi da Paul, istituzione della place Dauphine dall’inizio del Novecento quando si chiamava Au rendez-vous des Cochets, ed era un luogo di ritrovo di artisti e intellettuali. Altrimenti al 26 sempre della place Dauphine, troverete Ma salle à manger, simpatico bistrot dove assaggiare la cucina del sud ovest della Francia. 
  • Uscendo dalla place Dauphine, sul Pont Neuf troverete la Taverne Henri IV per un pranzo veloce prima di riprendere il cammino.

A proposito di gastronomia, pranzetti e bistrot, se siete dei viaggiatori golosi potreste girare l’Île de la Cité partecipando ad un tour gastronomico!

I MIGLIORI TOUR GASTRONOMICI NELL'ILE DE LA CITÉ

Infine, prendete il Pont Neuf che collega l’Île de la Cité alla rive gauche e alla rive droite di Parigi. Si chiama ponte nuovo ma in realtà è il più vecchio di Parigi, inaugurato nel 1607 dal re che lo attraversò su un cavallo bianco.


Scopri l'Île de la Cité in Crociera sulla Senna!

Passeggiare è il miglior modo per scoprire l’Île de la Cité, ma avete ottime alternative: in bici con un tour guidato o in crociera sulla Senna. A bordo dei Bateaux Mouches tutto diventa più romantico!

PRENOTA UNA CROCIERA SULLA SENNA PER SCOPRIRE L'ILE DE LA CITÉ

In giro per Parigi: Île de la Cité e i quartieri vicini

Una volta che avete esplorato l’Île de la Cité spostatevi alla scoperta dei quartieri e le zone più vicine e suggestive. Seguiteci!

Dall’Île de la Cité all’Île Saint-Louis

Eccoci sull’altra isola, l’affascinante Île Saint-Louis, attraversando il Pont Saint-Louis spesso animato da artisti e musicisti di strada. Vi accoglieranno subito Berthillon, il gelato più famoso di Francia della maison di famiglia creata nel 1954, e l’elegante brasserie Le Saint-Régisìs dove fermarvi ad osservare i passanti ad un tavolino al sole.

Così percorrete la rue Saint-Louis en l’île che taglia l’isola in due, tra meravigliosi fiorai, leziose boutiques e affascinanti bistrot, e arrivate all’Église Saint-Louis en l’Île, una meravigliosa chiesa in stile barocco francese. Proseguite in direzione della Senna verso l’Hôtel Lambert, opera dell’architetto Louis Le Vau.

Poi prendete il quai d’Anjou e arrivate all’Hôtel de Lauzun, l’hôtel particulier dove visse Charles Baudelaire. Così andate a zonzo su quest’isolotto che Aragon definì “l’isola al cuore della città dove tutto è eternamente tranquillo”. 

Dall’Île de la Cité al Museo del Louvre

Se invece attraversate il Pont Neuf camminate in direzione Rue de Rivoli fino ad arrivare al Museo del Louvre. Vi ritroverete nell’elegante primo arrondissement di Parigi dove rilassarvi nei giardini delle Tuileries, passeggiare tra le gioiellerie di place Vendôme o fermarvi per una cioccolata calda da Angelina. 

BIGLIETTI SALTA LA CODA E TOUR GUIDATI AL LOUVRE


Dall’Île de la Cité al Quartiere Latino: Passeggiate e tour guidati

Se invece percorrete il Pont Neuf nella direzione opposta arriverete alla rive gauche di Parigi. Avrete la vasta scelta tra girovagare nel Quartiere Latino e nei dintorni della Sorbonne, rifugiarvi in uno degli storici cinema tra Saint-Michel e Odéon, o immergervi nell’aristocratica Saint-Germain des Prés. 

Dall’Île de la Cité a Place du Châtelet e Place Saint-Michel

Attraversando il Pont au Change, vi ritroverete nel parco Rives de Seine, particolarmente piacevole durante la bella stagione quando è pieno di gente che fa picnic sul prato, musicisti che suonano sulle barche e gente di ogni tipo. Alle spalle avrete la Place du Châtelet e la Tour Saint-Jacques

Sul lato opposto, invece, attraversando Pont Saint-Michel o percorrendo rue de la Cité, arriverete nella place Saint-Michel. Sarete a due passi dalla famosa libreria Shakespeare & Co e dal dedalo di stradine che ruotano attorno a Saint-Michel. 


Come arrivare all’Île de la Cité

Indirizzo: Boulevard du Palais, Paris, Francia

Consigliamo le stazioni di metro Cité, Pont Marie, Pont Neuf, Saint-Michel Notre Dame e Sully Morland. 


State valutando dove dormire a Parigi? Scoprite la nostra selezione di bed and breakfast in pieno centro dove potrete respirare l’atmosfera unica dei boulevard parigini.

Cerchi un hotel nei dintorni dell'Île de la Cité?
In collaborazione con: Booking.com

Cerchi un hotel nei dintorni dell'Île de la Cité?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità
In collaborazione con: Booking.com

34
Quanto ti è stata utile questa guida?
foto copertina di Falcon® Photography via flickr
VIVI Parigi è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0